Il rilascio del primo prototipo digitale per la Società agricola Di Stasi - T3 Innovation

Il rilascio del primo prototipo digitale per la Società agricola Di Stasi


No comments

Il 30 luglio, grazie alla collaborazione con il partner scientifico Svelto!, spin-off del Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia Università degli Studi della Basilicata, T3 Innovation ha rilasciato il primo prototipo digitale, sviluppato per l’azienda Società Agricola Di Stasi, con un’esperienza di 40 anni nella produzione e commercializzazione di ortaggi.

L’azienda pone particolare attenzione alla qualità e alla sostenibilità ambientale. L’intero ciclo produttivo avviene all’interno della struttura aziendale: dalla coltivazione della frutta e della verdura, alla conservazione e preparazione del prodotto, fino alla distribuzione dei confezionati nelle GDO di tutta Italia. La tracciabilità dell’intera filiera produttiva è assicurata dal controllo della provenienza e da metodi sviluppati nel rispetto delle norme della produzione integrata, salvaguardando l’ambiente e garantendo la massima sicurezza alimentare.

Abbiamo intervistato Carmen Di Stasi, responsabile commerciale dell’azienda, per comprendere le ragioni che l’hanno indotta a rivolgersi a T3 e le aspettative, in particolare, sul servizio di prototipazione digitale offerto.

L’intervista

Carmen, da dove nasce l’esigenza di dotare l’azienda di uno strumento di business intelligence?

In azienda disponiamo di una notevole mole di dati sui prodotti, che vanno dalla produzione fino al confezionamento, ma non disponiamo di uno strumento che ci permetta di analizzarli e trasformarli in informazioni utili per misurare e quantificare tempi e costi, ad esempio quelli di magazzino, in maniera puntuale e precisa e per un controllo di gestione anche da remoto. T3 Innovation ha colto, sin dal primo incontro in azienda, questa nostra esigenza di innovazione e ci ha proposto il servizio di prototipazione digitale, mettendoci in contatto con lo spin-off Svelto!, loro partner tecnico-scientifico, che è riuscito a customizzare un prototipo che rispondesse alle nostre esigenze. Abbiamo anche altri progetti in essere in collaborazione con T3 ma la priorità era senza dubbio la prototipazione digitale.

Big Data e strumenti di analisi sono le parole d’ordine della Digital Transformation. Ritieni che l’azienda sia pronta per affrontare il cambiamento portato dal paradigma digitale?

Un’impresa, per competere, deve necessariamente aprirsi al cambiamento e innovare al fine di restare competitivi in un mercato sempre più concorrenziale. Potrebbero esserci, all’interno dell’azienda, delle resistenze che ogni cambiamento porta con sé, ma metteremo in campo tutte le azioni necessarie per adottare e gestire in maniera ottimale i processi di trasformazione digitale, senza tralasciare alcun aspetto di natura organizzativa. Il prototipo digitale che è stato realizzato tra l’altro, ci permette di non imporre un cambiamento radicale in azienda ma di inserirlo nelle nostre fasi di lavoro senza stravolgerle e minimizzando l’impatto.

Prossimo step?

Testare il prototipo con il “test di accettazione”. Da oggi siamo dotati di 3 dispositivi che hanno integrato un’app sviluppata appositamente per noi. Andremo avanti con la fase di testing fino a metà settembre, per verificare sul campo le funzionalità e le potenzialità del prototipo, per poi passare, con la versione completa, al controllo di gestione da remoto.

Raffaella De Stefano@RaffadeStefano

Articoli correlati

Commenta articolo