Il supporto di T3 per la valorizzazione dei risultati della ricerca su scenari europei: il caso di iBMB Srls. - T3 Innovation

Il supporto di T3 per la valorizzazione dei risultati della ricerca su scenari europei: il caso di iBMB Srls.


No comments

Fra i tanti servizi che T3 Innovation mette in campo per favorire la crescita del sistema regionale della conoscenza, un ruolo centrale è riconosciuto alla sensibilizzazione verso i temi dell’europrogettazione e della valorizzazione transfrontaliera delle tecnologie “made in Basilicata” nonché al supporto che gli Innovation Advisor possono fornire agli operatori della ricerca interessati a candidare proposte progettuali a valere sui diversi Work Programme di Horizon 2020.

A beneficiare, negli scorsi mesi, di tale supporto consulenziale è stato il Gruppo di Ricerca coordinato dal Prof. Gianpaolo Ruocco, Professore Associato presso la Scuola di Ingegneria dell’Unibas, che, con lo Spin-off Accademico iBMB Srls, ha candidato un interessante progetto nell’ambito della Prima Fase dello Sme Instrument.

Abbiamo incontrato il Prof. Ruocco, CEO di iBMB Srls che, a nome anche dei suoi collaboratori, Dott.ssa Maria Valeria De Bonis e Prof. Francesco Marra, ci ha raccontato come è nata la collaborazione con T3 Innovation e quale è stato il supporto ricevuto dai nostri Innovation Advisor.

 

Come è nata la collaborazione con T3 Innovation e cosa lo ha spinto a rivolgersi agli Innovation Advisor?

Abbiamo incontrato per la prima volta gli Innovation Advisor di T3 lo scorso Novembre 2017. Siamo stati direttamente noi a richiedere un appuntamento presso i loro uffici, compilando l’apposito modulo disponibile sul loro sito.

Ciò che ci ha motivati è stato l’interesse a valutare nuove forme di valorizzazione e di exploitation per i risultati, decisamente avanzati, delle nostre attività di ricerca applicata. Eravamo convinti che il confronto diretto con consulenti in possesso di competenze diverse, con un approccio molto più vicino all’applicazione industriale e all’adozione delle tecnologie da parte del mercato, ci avrebbe consentito di guardare alle nostre attività di ricerca da punti di vista fino ad ora non considerati. E così è stato.

 

Su quali temi verte il project proposal candidato nell’ambito della Prima Fase dello Sme Instrument?

L’idea progetto prevede l’analisi della fattibilità tecnica, commerciale e finanziaria di un prototipo, sviluppato da iBMB Srls nell’ambito delle proprie attività di ricerca, finalizzato a migliorare il processo di diagnosi e cura delle neoplasie.

 

Qual è stato il supporto ricevuto da T3 Innovation funzionale alla partecipazione alla call pubblica?

Il supporto degli Innovation Advisor è stato fondamentale per noi: la struttura della proposta progettuale si è notevolmente evoluta grazie alla collaborazione con T3 perchè abbiamo conciliato l’approccio prettamente scientifico, tipico di un team di ricerca, con il punto di vista, maggiormente tecnico ed economico, di chi è solito operare per valorizzare, sul mercato, i risultati della ricerca e per far sì che l’innovazione venga effettivamente utilizzata.

Gli Innovation Advisor, oltre che realizzare per noi una roadmap che ci ha condotti fino alla data di submission del progetto, hanno realizzato per noi analisi di mercato e di settore; analisi di scenario brevettuale e PEST Analysis. Tutti i contributi sono stati utilissimi per la stesura definitiva della proposta progettuale.

 

La collaborazione con T3 innovation continuerà?

In realtà la collaborazione era nata tempo prima e ci aveva già dato l’opportunità di godere di servizi quali l’analisi di anteriorità brevettuale, lo scouting di fonti di finanziamento, la creazione di network di ricerca internazionali ecc.

Abbiamo apprezzato molto la professionalità con cui siamo stati supportati e continueremo, certamente, a rivolgerci a loro anche in futuro.

Articoli correlati

Commenta articolo