Voucher per l’acquisto di servizi per l’Innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle MPMI e l’adozione di tecnologie digitali (ITC) - T3 Innovation

Voucher per l’acquisto di servizi per l’Innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle MPMI e l’adozione di tecnologie digitali (ITC)


No comments

Fonte: Regione Basilicata – Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca – Ufficio Politiche di Sviluppo

Beneficiari: Micro, piccole e medie imprese che svolgono un’attività economica compresa in una delle 5 aree di specializzazione intelligente individuate nella Strategia Regionale per l’innovazione e la specializzazione intelligente 2014-2020 (S3), identificate dai codici ISTAT ATECO 2007, di cui all’Allegato B.

Scadenza: Riapertura dello sportello telematico dalle ore 8.00 del giorno 16/01/2019 alle ore 20 del giorno 02/04/2019.

Breve descrizione

L’obiettivo dell’Avviso Pubblico, pertanto, in coerenza con le linee strategiche della S3, è quello di contribuire ad aumentare il livello di competitività delle imprese lucane incentivandone gli investimenti in ricerca ed innovazione promuovendo anche: – l’attività di collaborazione tra imprese ed organismi di ricerca mediante attivazione di contratti di ricerca per dottorati industriali, ricercatori a tempo determinato, assegni di ricerca; – l’acquisto di servizi qualificati per l’adozione di nuove tecnologie digitali (e-commerce, social commerce, digital marketing, dematerializzazione, energy management, virtual cloud, ecc.); – l’acquisto di servizi di consulenza specialistica per l’automazione industriale, per la smart and digital factories, per la produzione rapida, per la sperimentazione, per lo sviluppo di tecnologie digitali innovative di modellazione e simulazione del prodotto e del sistema di produzione, per la minimizzazione dell’impatto ambientale e dei costi, ecc. ; – l’acquisto di servizi di consulenza specialistica per la tutela della proprietà intellettuale e della tracciabilità del prodotto, per il deposito di marchi, brevetti, disegni e modelli e acquisto di licenze, per l’estensione di una o più domande di brevetto nazionale a livello europeo (EPO) e/o internazionale (WIPO), ecc. ; – l’acquisizione di metodologie per la minimizzazione dell’impatto ambientale ed i costi; – l’acquisto di servizi di consulenza tecnico-normativa per certificazione di prodotti venduti all’estero, per l’internazionalizzazione, studi di settore e ricerche di mercato, analisi e sviluppo di piani commerciali e di marketing; – l’acquisizione di servizi di consulenza per la ricerca e la selezione del percorso certificativo più efficace ed efficiente e per l’ottenimento di certificazioni di qualità, di prodotto, di processo, ambientale, di sicurezza ed etica (i.e. EMAS, ISO 9001, ISO 14001, ISO 22005, etc.); – l’acquisizione di Servizi qualificati specifici per la creazione di nuove imprese e nuove imprese innovative (pre-incubazione, Incubazione e servizi di messa a disposizione di spazi attrezzati, Accompagnamento commerciale e accelerazione, ecc.); – l’acquisizione di servizi qualificati per l’innovazione finanziaria (servizi orientati a supportare le imprese, incluse quelle neo-costituite, nella ricerca di investimenti per il finanziamento del rischio da parte di investitori crowdfunding, Business Angels, fondi di venture capital, minibonds).

Link esterno

Articoli correlati

Commenta articolo